Paticità e bellezza. note sulla cristologia poetica

Posta un commento I commenti non consoni al blog, saranno rimossi. Home page Avviso ai Lettori. Arte e prudenza. Importanza della questione. Cominciamo allora da considerazioni puramente umane e razionali.

Se si guasta il computer, non chiamo un poeta, ma un tecnico. Se invece mi innamoro di una donna, divento poeta. Invece la tecnica non ha bisogno della poesia. Sarebbe, questo, un voler sostituirsi a Dio nel potere che Egli ha sulla materia. Questo tentativo costituisce il peccato di magia, principio di tutte le arti magiche, che sono suggerite o patrocinate dal demonio.

Arte, tecnica e poesia. Egli lavora per guadagnare. Arti ricreative o del godimento sono anche il gioco, il turismo e lo sport. Tommaso commenta:. Questa disciplina nacque nel sec.

Il bello, in generale, come lo definisce S. Il bello, secondo S. Immaginiamo cosa sarebbe il colonnato di S. Pietro se mancassero cinque colonne. O che diremmose alla Gioconda di Raffaello mancasse un occhio? Che diremmo di un inno alla Madonna, che preoccupasse di descrivere le scarpe della Madonna?

Come allora nella sua arte non esprimere il suo atteggiamento nei confronti di Dio, fosse pure, come fece Leopardi, per chiudersi senza speranza nel meschino orizzonte lamentevole ed amaro del proprio io inappagato e deluso? Croce, troppo preso dalla sua concezione della poesia, e chiuso in essa, non seppe sollevare lo sguardo oltre la poesia, laddove essa stessa conduce.

Senza bisogno di consultare S. La musica di Wagner piace agli appassionati di Wagner; la musica di Verdi piace agli appassionati di Verdi. Prendiamo due esempi paradigmatici: Dante e Leopardi.

Karl Jaspers racconta F Nietzsche

Due notevolissimi talenti poetici. Non pensa assolutamente ad una vita eterna e ad una resurrezione futura. Nessun desiderio di Dio. Non si domanda se i suoi versi serviranno a condurre a Dio o a generare disperazione.Sento il freddo della vita.

La vita malinconicapubblicato da Stampa Alternativa nel novembre E ancora:. Ci sentiamo vuoti e insaziabili, percorsi da lampi di infausti presagi p.

Da poco, Masullo ci ha regalato un altro preziosissimo, fondamentale tassello della sua incessante meditazione sul tempo, quasi fosse la Cosa del pensiero, il cruccio continuo di ogni singola esistenza. Dialettica della solitudine. Dimorare nel tempo significa esistere autenticamente, non temere di fronte al divenire o provare un senso di smarrimento di fronte al repentino, ma calarsi a fondo nel flusso della vita per viverla pienamente.

Che sventurato e infelice son io! Benatar descrive la propria nichilistica visione filosofica attraverso un ragionamento lucido, lineare, dimostrativo, che si avvale, per coerenza e chiarezza espositiva, di tabelle, schemi, grafici, figure. Io non sostengo che chi non viene al mondo stia letteralmente meglio. Si noti, al contrario, che ha senso rammaricarsi di essere venuti al mondo se non ci si gode la vita.

In questo caso, se la persona non fosse venuta al mondo, nessuno avrebbe sofferto per quella vita. Parerga e paralipomenivol.

Aldo Masullo

I suoi maestri ispiratori Platone e Nietzsche. I suoi interlocutori privilegiati i bambini e i carcerati; gli uni innocenti per definizione, gli altri condannati, reclusi in alcuni casi a vita. Una pratica etica. Riguarda i luoghi e i legami. Filosofia fuori le mura vuol dire riprendere gli estremi della filosofia, il bene, il giusto, il buono, il vero. La filosofia come tale non esiste.

Ed essere cosmopoliti in quanto cittadini del mondo. Quei soli in cui si possono dare questioni estreme. Penso ai luoghi di maggiore solitudine. Ogni morte rimette tutto in questione e obbliga a riprendere, quasi a iniziare da capo la vita.

Le vite pericolose dei filosofi Carbonio editore, Eluderla, sarebbe stato un tradimento del pensiero. Sfuggirle sarebbe stato come rinnegare se stessi, i propri ideali, la propria vita. Intellettuali finissimi, menti colte e raffinate, convergono da ogni parte della Romania e si concentrano lungo Calea Victoriei la strada principale della capitale.

Nato nelfu saggista, pubblicista e traduttore. Nel vinse insieme al coetaneo ribelle Emil Cioran il premio della Fondazione reale per il libro Mathesis o delle gioie semplici.Benvenuti, lettori! Siete pronti per accompagnarci nel prossimo viaggio?

Zero sta per compiere quattordici anni. Non ha mai toccato un altro essere vivente, non ha mai patito il freddo o il caldo, non sa cosa siano il vento o la neve. Quando un giorno il Mo…. Nella cittadina di Oldcastle la tranquilla e festosa atmosfera natalizia viene turbata da crimini e cattive azioni di ogni genere. Omicidi, tradimenti, spaccio, ricatti sessuali: sembra proprio che a Oldcastle tutti abbiano degli scheletri nell'armadio.

Il transatlantico Il Paradiso naviga verso il Nuovo Mondo. A bordo, tra i passeggeri di ogni rango sociale, stipata nella terza classe, spicca da subito Aquilina per gli strani poteri di cui sembra essere dotata. Sul piroscafo, infatti, scoppia una improvvisa epidemia dalle cause sco- n…. Sono trascorsi ormai cinque anni dalla morte del piccolo Thomas.

Dall'altra parte del mondo, sull'isola di Amsterdam, in mezzo all'Oceano Indiano, un gruppo di scienziati sta indagando sulla…. Dagli insegnanti? Una notte di luna e brezza leggera, il piccolo Conor si sveglia di colpo sentendo bussare alla finestra della sua cameretta. Terrorizzato, allunga l'orecchio per cogliere qualche rumore sospetto dal piano di sotto. Sono passati sette minuti dalla mezzanotte. Ma l'eco dei combattimenti non varca l'entrata della caverna in cui avviene un confronto fra due uomini.

Alla festa di compleanno di Allan ci sono proprio tutti, dal sindaco alla stampa, alla direttrice della casa di riposo. Dopo una vita lunga e avventurosa non ha tempo per le sciocchezze. Mi chiamo Zoey, ho sedici anni, una madre apprensiva, un patrigno scostante e una sorella maggiore tutta perfettina. E per lungo tempo sono stata convinta che questi fossero i miei problemi.

Mi sbagliavo. Tagliente, cruda e letale, Patricia Gibney, posiziona sulla grande schiacchiera del thriller la sua Lottie Parker, donna che si fa largo fra le paladine del crimine, dimostrando che non ha nulla da invidiare alle sue concorrenti. Leggendo il libro sembra quasi di conoscere queste persone, di poter entrare in contatto con loro come se fossero gli inquilini che abitano sul mio pianerottolo, persone che vedo sempre, che saluto, ma che non conosco del tutto.

Ero molto incuriosita da questo libro, lo continuavo a vedere nelle vetrine delle librerie, in testa alle classifiche, insomma mi i Semplici, diretti e con una forte morale. Una domanda che balena in testa, la ricerca delle proprie origini in quello che sembra essere un deserto del quale non si riesce a vedere la fine. E quando la giustizia fallisce, Livia non esita a vendicare personalmente le vittime.

Proprio come tutti i romanzi di qu Dolci, piccole bugie ci mostra quanto sia sottile il filo della fiducia, tanto facile da spezzare quanto difficile da riparare. The Girl Next Door.Quest'opera, notevole per il suo rigore tecnico, raffigura le persone come travolte da amarezza, vergogna, senso di colpa, alienazione, scandalo e perversioni sessuali; i suoi versi, inoltre, esprimono anche un costante e appena velato desiderio di morte [4].

Nel vinse il Premio Viareggio per la sua raccolta di poesie, Morte segretaedita da Garzanti. Occasionalmente autore di testi per il teatro, tradusse tutto Rimbaud [2]. In almeno due casi, ebbe dei pubblici scontri con altri esponenti della cultura omosessuale. Busi rispose a Bellezza che la sua "acrimonia" nasceva dall'essere stato "esautorato dal panorama della letteratura italiana" [8].

Vai a: navigazionericerca. Aiutaci a scriverla! Categorie : Aggiungere sezioni - argomento sconosciuto Biografie Poeti italiani Scrittori italiani Menu di navigazione Strumenti personali Entra. Namespace Pagina Discussione. Visite Leggi Visualizza wikitesto Cronologia. Istruzioni per scrivere Che cosa scrivere?

I nostri numeri Redazione Chi ci paga? Ads by Google. Strumenti Puntano qui Modifiche correlate Pagine speciali Versione stampabile Link permanente Informazioni sulla pagina Cita questa pagina.Ha trascorso vari periodi di ricerca e di insegnamento in Germania.

Trascorre i primi dieci anni della sua vita a Torino.

Pensiero di Agostino d'Ippona

Si laurea con Emilia Nobile discutendo una tesi sul filosofo francese Julien Benda. Masullo tra il e il prende una seconda laurea in Giurisprudenza con una tesi in Filosofia del diritto. Esercita la professione di avvocato penalista tra il e il Masullo compie la sua formazione filosofica a Napoli soprattutto con Cleto Carbonara.

Carbonara era impegnato attraverso i suoi studi di estetica a ripensare l' attualismo gentiliano. La sua posizione prende il nome di materialismo critico. Tra il e ilattraverso il confronto con Carbonara, Masullo si addestra al rigore concettuale e inizia ad elaborare una propria posizione originale. Nella formazione e nella costruzione della prospettiva filosofica di Masullo si combinano diverse componenti. Il neo idealismocrociano e gentilianolo sperimentalismo di Antonio Aliotta, e, tra idealismo e materialismoil materialismo critico di Cleto Carbonara.

Infine il bisogno di comprendere l'uomo concreto e le sue reali tribolazioni lo conducono ad avvicinarsi alla fenomenologia. Esistenzialismo, spiritualismo, idealismo e fenomenologia sono correnti di pensiero variamente intrecciate tra di loro. Masullo in Intuizione e discorso sostiene che i poli del fatto e dell'idea, del senso e della coscienza, della vita e delle forme dello spirito sono legati da un vincolo dialettico. Voler ridurre l'uno all'altro conduce ad un idealismo soggettivistico o ad un empirismo cieco alle dimensioni dello spirito.

Nel Masullo approfondisce in Germania lo studio della fenomenologia, ancora poco diffusa in Italia. Masullo stesso, tornato in Italia, traduce e commenta alcuni testi di Husserl in un piccolo libriccino ormai introvabile Logica, psicologia, filosofia.

Masullo considera Husserl un grande esploratore della coscienza. Husserl cerca di dare un fondamento filosofico alle scienze positive indagando il modo in cui la coscienza costituisce il mondo che la scienza prende ad oggetto delle proprie particolari ricerche.

Queste possono misurare i processi, ma non possono misurarne i vissuti. Masullo pubblica inoltre il testo Fichte. Fichte, Husserl, Sartre Nel pubblica Metafisica. Storia di un'idea.

paticità e bellezza. note sulla cristologia poetica

In effetti anche i suoi corsi universitari di quegli anni rivelano questo momento di transizione. Masullo distingue la conoscenza dalla cura. Mentre la ricerca di Masullo prosegue in questi anni curvando verso nuove direzioni, pubblica alcuni nuovi libri. Nel scrive Filosofia morale per una collana di libri che illustrano ciascuno il nucleo delle varie discipline filosofiche. Nel invece scrive, intervistato dal giornalista de Il Mattino, Claudio Scamardella, Napoli siccome immobile.

paticità e bellezza. note sulla cristologia poetica

Anche attraverso questo incarico egli incide sulle direzioni della ricerca filosofica a Napoli. Masullo si mette di nuovo al servizio della politica quando dopo la crisi politica e sociale degli anni ottanta, agli inizi degli anni novanta si verifica un generale risveglio della coscienza collettiva. Amante dei libri e della cultura dei bambini [4]lo spessore del Maestro filosofo emerge inoltre quando in aula si discutono disegni di legge relativi a temi quali l'ergastolo o la procreazione assistita.

Altri progetti.

paticità e bellezza. note sulla cristologia poetica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Contribuisci a migliorarla secondo le convenzioni di Wikipedia. Segui i suggerimenti del progetto di riferimento. URL consultato il 2 maggio Abbenes, Jelle G.

A literary language. Annette Harder, Remco F. Wakker edd. Groningen: Forsten, Hellenistica Groningana 2 Abbrizoni, Guido. Acosta-Hughes, Benjamin. Brill's Companion to Greek and Latin Pastoral. Un nuovo testo e una vecchia lettura. Arion's Lyre. Archaic Lyric into Hellenistic Poetry. Princeton: Princeton University Press, Colloque ENS Lyon, 10 et 11 juin Addington Symonds, J.

Echoes from Theocritus. With decorations by J. New York: Dutton, Adriani, Achille. Warszawa: PWN, Aho, Lara K. Text and translation with introduction and commentary. University of Iowa, Albiani, Maria Grazia. XXI 6 ss. I Gow. Alfonsi, Luigi.

Allen Jr. A Chapter in the History of Literary Criticism. Allen, Don C. Theokrit und die griechische Bukolik.La teologia.

paticità e bellezza. note sulla cristologia poetica

Tra filosofia, teologia e storia. Sono queste le illusioni delle ideologie, la loro seduzione, il loro drammatico confluire in progetti totalizzanti, chiusi al trascendente. Parigi rappresenta per Forte un tornare alle fonti del cristianesimo. Chenu, De Lubac, Congar ed altri hanno ben messo in rilievo che una riflessione storica deve evidenziare quelle che sono le sue radici, le sue basi, i suoi fondamenti.

Gv 14,6. Gli scritti precedenti la Simbolica Ecclesiale e la Dialogica. A tali opere dedicheremo una breve presentazione a parte. Sono citati Gutierrez, Metz e Schillebeeckx.

Due ampi studi su Barth e su Bultmann completano il saggio. La Simbolica Ecclesiale : una teologia come storia. Il secondo volume della Simbolica ha come titolo La teologia come compagnia, memoria e profezia [24] e si configura come un testo di teologia fondamentale che apre la strada alle discipline teologiche trattate nei saggi successivi.

Come fare teologia oggi? I temi classici del trattato, aspetto biblico, dogmatico, storico, ecclesiale, vengono qui ripresi in un modo chiaro e convincente, sempre attento ad una esposizione che tenga conto del lettore oggi [27]. La chiesa, segnata dalla sua origine trinitaria, si fa immagine trinitaria nel mondo.

La Dialogica. Domanda sempre attuale, dunque, specie nel pensiero contemporaneo percorso da istanze scettiche e nichilistiche, spesso rinunciatarie di fronte ai grandi temi metafisici.

Il terzo volume si intitola La porta della Bellezza. In esso Bruno Forte tratta la questione etica. Gli scritti durante e dopo la Simbolica Ecclesiale e la Dialogica : tra filosofia e teologia. Il recupero della dimensione del soggetto, assai in ombra nel teologo riformato, si deve, successivamente, a Bultmann e Rahner, ma anche a Bonhoeffer e a de Lubac.

Forte passa qui in rassegna autori significativi del dibattito culturale, soprattutto, contemporaneo per cercare di vedere come la sfida sia stata colta e con quali effetti. Emerge, in particolare, il dato che il pensiero di Dio, la sua sfida, quanto meno ancora inquieta i filosofi contemporanei qui chiamati in rassegna.

Heidegger, Bloch, Spengler, Levinas, Severino, Vattimo, Vitiello, Givone, Cacciari sono qui come convocati, certo assai velocemente, per offrire il loro contributo. Paolo, S. Agostino, S. Alla fine egli tenta un suo modo di raccogliere la sfida che, tra gli eccessi estremismi del fideismo e del razionalismo di ogni tempo, si configura come una proposta in cui fede e ragione si incontrano senza sottomettersi e cercano insieme la via verso il Mistero.

Alcune pubblicazioni hanno riportato i primi frutti di tale intento. La poetica della speranza. Si tratta della trilogia delle piccole introduzioni: alla fede, ai sacramenti, alla vita cristiana [59] e due testi di riflessione sul laicato nella chiesa [60].

La teologia militante di Bruno Forte si fa infine teologia confessante ed orante, il Mistero, infatti, non va solo umilmente scrutato, esso deve essere anche celebrato e vissuto. Metafisica e teologiaMorcelliana, Bresciapp. Contributi di storia della cristologia ad una cristologia della storiaQueriniana, Brescia Poi ripubblicata nel Breve ecclesiologiaQueriniana, Brescia Una teologia come storiaGrafite, Napoli Ivi, p.

Filosofia e rivelazione ; La porta della Bellezza. Metafisica e teologiaMorcelliana, Brescia


comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *